IL PRESIDENTE

Nazionale a Palermo e scontri
di Palmi, parla Dario Mirri

Nazionale a Palermo e scontri di Palmi, parla Dario Mirri



Parla Dario Mirri. Il Presidente del Palermo è intervenuto durante il corso di aggiornamento professionale organizzato nella sede dell’ordine dei giornalisti di Sicilia con la Federcalcio e i vertici della Rai, parlando del ritorno della Nazionale al "Renzo Barbera" e degli scontri fra tifosi rosanero avvenuti ieri durante il match contro la Palmese:

 

«La federazione ha dato possibilità di vedere la Nazionale a Palermo nonostante non abbia calciatori rosanero. Mi sono sempre battuto per l’integrazione dei giovani. In A non ci sono giocatori siciliani e questo è dovuto alla mancanza di strutture. I ragazzi devono avere la possibilità di affermarsi. Spero di avere spesso la nazionale al Barbera, per noi è motivo di orgoglio e felicità perché la Nazionale è gioia».

 

RIPARTENZA

«Nel 2006 c’erano giocatori del Palermo, ci vorrà tempo per avere di nuovo calciatori rosa nella nostra Nazionale. Stiamo ripartendo dai dilettanti, ma non rappresentiamo una città di dilettanti perché abbiamo fatto il record di partecipazione con gli abbonati. Abbiamo fatto più presenze di tifosi noi che alcune squadre di Serie A».

 

ACCOGLIENZA

«Il Palermo sarà sempre accogliente. Dobbiamo accogliere tutti i calciatori sia italiani che non, non capisco la differenza. Ricordo una sconfitta con la Roma dove Gervinho ci fece a fette e i tifosi lo applaudirono anche se era un calciatore di colore. Siamo sempre stati un popolo accogliente».

 

SCONTRI PALMI

«Quelli di ieri non sono tifosi, mi sono vergognato e mi sono scusato con il presidente della Palmese. So che nella tifoseria non ci sono tifosi, nonostante vestano i nostri colori non hanno niente che ci riguarda. Ho chiesto di togliere la barriera tra campo e spalti che spero in maniera graduale verrà tolta. È un obiettivo che voglio raggiungere per la città, abbiamo l’esigenza di dimostrare che non siamo quei tifosi di ieri».


 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

 

ALTRI ARTICOLI


Palmese-Palermo, le pagelle dei quotidiani

 

 

Palmese-Palermo, Pergolizzi: «Buona la prestazione»

 

 

Un Palermo spento frena contro l'ultima in classifica






25 commenti

  1. chi non zompa è zampa 21 giorni fa

    'Sprecp' incertezze lessicali di un senescente

  2. Rubini 22 giorni fa

    Sì, Wikepedia' da 'wikende', ovvero fine settimana . Ma come è possibile? ahahahahah Distanza!

  3. chi non zompa è zampa 22 giorni fa

    + Google + Wikepedia. Adesso iconizzati

  4. Rubini 22 giorni fa

    Terza elementare, sì e no. Scripta manent. Distanza!

  5. Chi non zompa è zampa 22 giorni fa

    Sedicente troll. Outing. Si e no CEPU. Corsi on line ovviamente

  6. Chi non zompa è zampa 22 giorni fa

    Quest’alto rischia di diventare il mio idolo. Si mette in lista per essere citato dall’altro troll . Praticamente un albo di nichilisti. Ho i brividi. I personaggi che citate li avete creati voi? O sono la vostra proiezione nella galassia virtuale dove vivete?

  7. Aggregazione galattica lame rotanti 22 giorni fa

    Epperò, a proposito di tifo più o meno rissoso: è meglio citare Quintiliano che Lame Rotanti ;) @Rubini, finalmente è tornato Scimitaz! Adesso mancano soltanto Paletta & Secchiello...

  8. Rubini 23 giorni fa

    Sprecp 'inappropriato e inopportuno'. ahahahah neanche scimitazan raggiunge certi livelli.

  9. Rubini 23 giorni fa

    Spreco è replicare ai troll, terza elementare sì e no.

  10. chi non salta è zamparini 23 giorni fa

    Certo scomodare Quintiliano per esercitare il primato della memoria (quale? la sua?) è uno spreco incredibile (oltretutto come sempre inappropriato e inopportuno). E’ un pò come aprire una lattina col martello pneumatico. Il tutto, sempre, per esaltare la figura del monarca deposto. Alla fine parliamo di una rissa tra sprovveduti per un panino con la porchetta. Ma per disprezzare la Mirriese, L’SSD Palermo tutto fa brodo. Ci vuole commiserazione, non memoria

  11. Aggregazione galattica lame rotanti 23 giorni fa

    Ieri Palermo ha mostrato come potrebbe essere sempre una festa andare alla partita, senza alcuna paura: 27.000 spettatori per la Nazionale (stadio 'quasi' vuoto, come avevano auspicato i tifosi duri e puri), famiglie con bambini ed entusiasmo! E nessuna rissa. #OltreGliUltrà

  12. Uno, Nessuno e Centomila 23 giorni fa

    Alessandro, qui Zamparini c'entra poco. Già, perché le botte da orbi tra Warriors e Brigate avvenivano anche con Lagumina, Ferrara & Polizzi e Sensi ... Purtroppo è una peculiarità tutta palermitana e indipendente da chi è il padrone del vapore del momento ... Mirri sta assaporando solo il sapore della continuità, l'unica (quella tra queste bande) che unisca vari passati gli uni agli altri e col presente.

  13. Rubini 23 giorni fa

    La tifoseria del Palermo (di Zamparini) vinse nel 2012 il Trofeo Fair Play, Gaetano Scirea, 'istituito dal Consiglio della Lega Serie A per premiare le tifoserie più corrette delle Società della massima serie'. Ps Tradito sibi puero docendi peritus ingenium eius in primis naturamque perspiciet. Ingenii signum in parvis praecipuum MEMORIA est. Eius duplex virtus: facile percipere et fideliter continere. (Quintiliano).

  14. Chi non salta è zamparini 23 giorni fa

    @maluchiffari (o lame, o chiunque senza alcun talento), nomina sunt omina in questo caso. Che i tifosi si siano divisi sotto la monarchia friulana è un fatto storico, indiscutibile. Tutto quello che vede accadere in questi mesi é TUTTA responsabilità del vostre Re! Dalla D, a quella che voi chiamate inopportunamente Mirriese. Altra occasione sprecata per tacere....... comincia a diventare una cosa patologica tutto questo brusio indistinto di voi autoreplicanti

  15. Maluchiffari 23 giorni fa

    Forse mi sbaglio, ma mi ricordo di un @Alessandro che frequentava i muri/forum rosanero. Ex ultra trasferitosi in Brasile e critico verso le nuove generazioni. Se fosse vero, sarebbe un'altra prova del fatto che girano sempre gli stessi quattro gatti.

  16. Maluchiffari 23 giorni fa

    @Chi non salta, la divisione degli ultra quindi è imputabile a Zamparini. Interessante il tuo contributo allo studio del fenomeno. Hai talento.

  17. Chi non salta è zamparini 23 giorni fa

    questi pseudo tifosi hanno cominciato a dividersi sotto la monarchia zamparini. Non c'è altro da aggiungere. Da parte sua l'attuale presidente del Palermo era tifoso anche durante quella monarchia. Il Palermo non era dei l******i di zamparini come alcuni (pochissimi) che scrivono qui. Pare che non si debba neanche parlare di quel Palermo per lesa maestà degli anti (moltissimi) Il Palermo è il Palermo, entità trasversale squadra che rappresenta una città con i colori rosanero. Il resto è nichilismo puro. Certuni non dovrebbero neanche fiatare

  18. Rubini 23 giorni fa

    Ripeto, le scuse bisogna(va) porgerle al sindaco di Palmi, dato che lo stadio è di proprietà del Comune e i fatti occorsi nulla c'entrano con l'evento sportivo, la partita e le 'maglie'. 'I futili motivi', che sembrano emergere, rappresentano comunque una ulteriore aggravante del reato, 'rissa con gravi lesioni personali', 'per futili motivi'. E prima di Mirri, le scuse dovrebbe porgerle il Sindaco di Palermo. Si tratta infatti di cittadini palermitani, il 'tifo' per una volta, come accertato, nulla c'entra.

  19. Isatacuracaticachi 23 giorni fa

    @Aggrega eccecc...fammi la cortesia!!

  20. Aggregazione galattica lame rotanti 23 giorni fa

    @Alessandro: non ho compreso bene la sua espressione 'cosa ridicola da zingari'. Potrebbe spiegarmela meglio, per favore?

  21. Aggregazione galattica lame rotanti 23 giorni fa

    Esatto, @Isata, una frase incomprensibile, ma già da adesso leggendaria!

  22. Alessandro 23 giorni fa

    Le liti tra ultras sono sempre successi, ma tra ultras di squadre diverse, la cosa ridicola da zingari è vergognosa che succede solo a palermo, che fa ridere tutti gli ultras d'Italia, sono le liti interne, siete la vergogna d'Italia, uguali al vostro padrone che per anni vi ha comandato, ci umiliate in tutta Italia peche scappate da tutti, vi fate rubare striscioni, non scendete dagli autobus quando c'è da scontrarsi, poi da frustrati litigate tra di voi, dalle altre tifoserie le prendete da conigli, siete il disonore di palermo, senza attributi, non avete s che fare con i veri palermitani

  23. Rubini 24 giorni fa

    Nel 2006, giocatori del Palermo? Ma quella è un'altra storia, che si vuole dimenticare, che inevitabilmente viene fuori. Una molla compressa e poi liberatasi. Lasciate quel Palermo a chi l'ha apprezzato, amato, come un fiore nel deserto, ha sofferto nel vederlo sfiorire, in una indifferenza generalizzata. La Nazionale vista dalla Serie D, ma è solo poesia, disperata. 'Che fai tu, luna, in ciel? dimmi, che fai, silenziosa luna?'.

  24. Isatacuracaticachi 24 giorni fa

    So che nella tifoseria non ci sono tifosi, nonostante vestano i nostri colori non hanno niente che ci riguarda PERFETTO

  25. Zorro 24 giorni fa

    Caro presidente condivido con quello che ha detto e capisco il suo imbarazzo nel sentirsi in un modo o nell'altro rappresentante di questi individui. Però credo che non debba preoccuparsi sul problema delle barriere, li può togliere tranquillamente tanto questi non cercano il contatto con la tifoseria avversaria, sono impegnati a menarsi tra di loro e non esistono barriere per esercitare queste manifestazioni di cui loro probabilmente ne sono fieri. Ditemi in quale altro club del mondo i tifosi di una squadra si menano tra di loro, non so se ci sono altri precedenti.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *