11 FREUNDE

Mirri: «Il Palermo dovrebbe
valere più della Fiorentina»

Mirri: «Il Palermo dovrebbe valere più della Fiorentina»



La caduta del Palermo dal calcio che conta e la rinascita ad opera di Hera Hora ha colpito davvero tutti, in Italia e all'estero. I rosa viaggiano in vetta alla classifica del girone I di Serie D, con una striscia di successi consecutivi che in caso di vittoria oggi contro il Savoia arriverebbe a undici, e in Germania la rinomata rivista sportiva "11 Freunde" fa un lungo reportage sul passato e presente rosanero. Il presidente del Palermo Dario Mirri, intervistato proprio dal mensile tedesco, ha parlato della rinascita del club e del suo progetto per la "rivoluzione rosanero":

 

«Se la Fiorentina è stata venduta a 170 milioni questa estate, allora il Palermo dovrebbe valerne molti di più. In Sicilia si guarda sempre all’arrivo dei tempi migliori. I popoli sono venuti, hanno regnato e se ne sono andati via. Non c’è mai stata una vera e propria rivoluzione qui. Voglio dare la possibilità a nuovi giovani di crescere calcisticamente qui, riportando a casa quelli che stanno già giocando nelle categorie più alte. Mi fa male che nessun palermitano, oggi, non giochi in Serie A. Va creata una squadra femminile e rinnovato lo stadio. Gestendo nel frattempo i conti con estrema trasparenza. Infine vorrei creare nuovi campetti in erba. A Palermo ce ne sono solo tre».






12 commenti

  1. Totuccione 31 giorni fa

    riscussi i ru liri.....

  2. Rubini 31 giorni fa

    Cosa? Un'opzione di acquisto per verificare la situazione contabile? Cos'era, una specializzazione per curatori fallimentari? E i duemilioni e ottocentomila? Ripeto, due milioni e ottocentomila Euro (almeno tre ville Liberty di Mondello) mandati in fumo, 'senza alcuna speranza di evitare il fallimento'? E a chi era rivolto il monito dello stesso Mirri, il giorno della rinuncia all'opzione: 'Palermo, il gioco dell'oca!'. Persino in Tribunale, sino all'ultimo, era possibile salvare il Palermo, vista l'ammissione, in prima istanza, al concordato. Il seguito è ancora tutto da scoprire.

  3. Chi non zompa è zampa 31 giorni fa

    Riscussi i ru liri ....

  4. Mak 31 giorni fa

    Opzione ottenuta per poter valutare la reale situazione finanziaria del Palermo del delinquente. A fine verifiche è stato detto che nessun imprenditore serio poteva rilevare la società con quei 40 milioni di debiti. Stessa cosa disse mesi prima Antonio Ponte, che fu individuato dal delinquente come nuovo prestanome/socio per evitargli gli arresti: il Palermo non ha alcuna speranza di evitare il fallimento. E così fu.

  5. Rubini 31 giorni fa

    Uno zombi, destinato al fallimento? Non la pensava così, con ogni evidenza, l’attuale presidente della SSD Palermo, Dario Mirri che, insieme al padre, si era procurato un’opzione per rilevare il vecchio Palermo. Le cui ‘potenzialità per (arrivare e ) rimanere stabilmente in Serie A’ solo immaginarie, se non riferibili unicamente a Maurizio Zamparini, imprenditore ( o quello che vi pare) friulano.

  6. A proposito di raziocinio 31 giorni fa

    Concordo e sottoscrivo i commenti le opinioni di Blackmamba, Stefano, Noitifosipalermo.jmdo, in quanto se mi è permesso dire non sono riscursi i rue centesimi..

  7. Blackmamba 32 giorni fa

    In B il Palermo non lo ha voluto nessuno perche era uno zombi destinato al fallimento, e infatti abbiamo visto presentarsi solo truffatori e prestanome del criminale. Mirri ha ragione non so se nei numeri ma nella sostanza sicuramente, se il criminale avesse gestito la società in modo normale senza sposare l'illegalità, oggi saremmo al posto di atalanta, viola o napoli. Non so se andremo più in europa, ma di certo ci sono tutte le potenzialità per rimanere in A stabilmente.

  8. noitifosidelpalermo.jimdo 32 giorni fa

    Ha ragione Mirri. Purtroppo a noi Palermitani non ci caga nessuno. Io penso che un Palermo senza debiti anche in serie C puo' valere già tanto, più si sale di categoria più aumenta il valore del club.

  9. Stefano. M 32 giorni fa

    Il presidente Mirri ha ragione che il Palermo e in Serie A vale più della Fiorentina Palermo a tifosi in tutto il mondo Perciò per quanto riguarda diritti televisivi Palermo come bacino di utenza non vale meno di Juve Inter Milan Fiorentina Napoli eccetera perciò o Diano eBay faldoni oppure niente telecamere al Renzo Barbera un appunto al nostro presidente non tocchi il Renzo Barbera la nostra Bombonera 35000 posti vanno bene per la nostra città Palermo non è Bergamo che ha uno stadio da 25.000 Palermo è pur sempre la quinta città d'Italia Ciao Stefano m Palermo

  10. Aggregazione galattica lame rotanti 32 giorni fa

    Dov'è Totuccione?

  11. Rubini 32 giorni fa

    Il prezzo lo fa il mercato. In Serie D il Palermo vale zero (v.partecipanti al bando), in Serie B a 40 milioni non l'ha voluto nessuno, nonostante la seria possibilità di Serie A e con essa dei rel. diritti tv ( 35/38 milioni). L'interesse di Preziosi (una cordata, insieme a Mirri, socio di minoranza) ben presto naufragato. Gli ultimi prezzi ventilati in precedenza, quelli fatti da Baccaglini e prima di lui da Cascio: una ventina di milioni in quattro rate annuali da 5 milioni (per una squadra, ripeto, da Serie A e in ogni caso dotata di un paracadute dal valore massimo previsto).

  12. Uno, Nessuno e Centomila 32 giorni fa

    Il ragionamento può filare solo se fatto militando nella stessa categoria della Fiorentina. Diversamente sono solo stupidaggini. Se qualcuno che conta (economicamente) vorrà dare la scalata al Palermo, Mirri sarà costretto a cedere e non ai prezzi di cui va blaterando. Il prezzo non lo farà lui, ma l'acquirente.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *