FABRIZIO MICCOLI

«Ho dato tutto per il Palermo,
spero che passi questo dolore»

«Ho dato tutto per il Palermo, spero che passi questo dolore»

La partita fra il nuovo Palermo targato Hera Hora e le leggende rosanero ha visto scendere in campo anche Fabrizio Miccoli, entrato nella storia del club rosanero ma protagonista anche di alcuni errori a livello di vita privata che ne hanno intaccato il ricordo in molti tifosi. Con la sua presenza al centro di una discussione accesa da parte di tifosi e che ha portato all'assenza del primo cittadino Leoluca Orlando, Miccoli è stato comunque accolto dal "Renzo Barbera" con un'ovazione al suo ingresso in campo e ai microfoni di Trm l'ex attaccante rosanero, con gli occhi lucidi, al termine del match non è riuscito a contenere le proprie emozioni: 

 

«Ringrazio il presidente e tutta la società per quello che mi stanno facendo vivere oggi, spero che con il tempo qualcuno possa capire, sono emozionato. Palermo non ha categorie, il Palermo è Palermo da tutte le parti, speriamo solo che ritorni dove merita ma con questa società secondo me ce la farà. Ho dato tutto me stesso per questa maglia e per questa città, si è parlato troppo di altre cose che mi fanno male, sto male da tanto tempo e spero passerà». 






1 commento

  1. AntiZampariniForEver 20 giorni fa

    Caro Miccoli, io credo nel perdono e nella tua sincerità e dolore per la grande #c*****a che hai fatto! Essendo una persona capace di intendere e di volere l'unica attenuante che puoi avere è ammettere che eri totalmente ignaro alias ignorante della storia di un GRANDE UOMO come FALCONE, solo così avrebbe senso il perdono. Viceversa sarebbe difficile che il popolo ti perdoni perché solo un malavitoso contro lo stato potrebbe perdonarti se eri consapevole di cosa ha fatto Giovanni Falcone per questa martoriata terra.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *