REPUBBLICA

Arena, il patron che vuole
entrare nel cuore della città

Arena, il patron che vuole entrare nel cuore della città



 

Il Palermo si prepara ad una delle sfide più difficili del suo campionato: contro l'FC Messina domenica alle 15.

 

La formazione allenata da mister Costantino ha finora ottenuto due pareggi, una vittoria e una sconfitta.

 

L'edizione odierna de la Repubblica traccia un ritratto del presidente dei giallorossi Rocco Arena. Lombardo, ma di chiare origini messinesi, il numero uno del club ha rilevato il titolo de La Città di Messina la scorsa estate, trasformandolo in FC.

 

Arena è amministratore del Consorzio Toro, una società che si occupa di pulizia, sicurezza e gestione dei centri sportivi. In passato era già stato sponsor del Messina quando la squadra militava nella massima serie italiana. Oltre ad essere sponsor del Torino, Arena è anche un grande tifoso granata. Grazie a questo è riuscito a portare a Messina ex giocatori granata come dirigenti e alcuni giovani del settore giovanile.

 

Per Arena essere presidente del Messina è come coronare un sogno, scrive il quotidiano. Il suo obiettivo è quello di realizzare un progetto ambizioso, così da entrare nel cuore dei tifosi che per il momento sembrano aver sposato la causa  dell'Acr Messina, l’altra squadra cittadina.

 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM


 

ALTRI ARTICOLI

 

MIRRI, DOMENICA IL PRIMO DERBY DI MESSINA DA PRESIDENTE

ARENA, IL PATRON CHE VUOLE ENTRARE NEL CUORE DELLA CITTÀ

PALERMO, IL SIPARIETTO SOCIAL TRA CARROZZIERI E ACCARDI

FC MESSINA-PALERMO, «SAN FILIPPO» MALEDETTO PER I ROSANERO






2 commenti

  1. Totuccione 18 giorni fa

    riscussi i ru liri....

  2. Aggregazione galattica lame rotanti 18 giorni fa

    Quando il calcio latita si tende a parlare di Cuore. #oltredeamicis

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *