DICHIARAZIONI

«Il Palermo è un pezzo
importante della mia vita»

«Il Palermo è un pezzo importante della mia vita»



 

Nella conferenza stampa di presentazione Dario Mirri ha continuato a parlare del nuovo Palermo:

 

«Voglio fare una cosa da tifoso: voglio dire a qualcuno se mi vede preoccupato (ride). Possiamo scherzare perché abbiamo subito di tutto in questi anni. E noi tifosi siamo pochi, lo devo riconoscere. I tifosi veri del Palermo sono quelli che tifano solo Palermo. Ci sono gli ultras ma io sono peggio, faremo gara a chi sarà più tifoso. Dobbiamo diventare di più. Oggi siamo cinque mila, inutile girarci intorno. Il nostro deve essere un obiettivo per la città. Noi sappiamo fare, non abbiamo bisogno di chi viene per colonizzare. Siamo la tifoseria più civile d'Italia. Faccio una battuta: questo stadio si chiama Renzo Barbera, chiedetemi perché si chiama così. Si chiama così perché per il Palermo ha dato tutto se stesso, non ci ha portato i grandi campioni».

 

PASSIONE

«Il sindaco ha chiesto un piano triennale che con un po' di fortuna può portarci in serie A, come il Parma. Fra poco inizia il campionato e dobbiamo essere pronti. Chiedo ai tifosi di credere in noi stessi. L'accoglienza è anche autostima. Non dobbiamo avere limiti, non è onesto dare limiti alla passione dei tifosi. Dobbiamo essere orgogliosi di noi stessi. E ancora... Non sarò un presidente padrone, come in questi anni. Ho coronato il sogno di una vita, il Palermo è dei tifosi e io sarò solo  un presidente custode. La mia famiglia sta facendo un investimento enorme come Tony Di Piazza. Nessuno era pronto a dare soldi per il Palermo. Vi chiedo, giudicateci sui fatti. Ci siamo iscritti anticipatamente rispetto alla scadenza. Il presidente sarà un presidente appassionato. Nessuno butta i propri soldi. Abbiamo messo 15 milioni di capitale sociale. Questo è quello che serve per riportare il Palermo in alto. Questo signore accanto a me (Sagramola) ha scoperto Totti. Il primo investimento che vorrà fare la società è un centro sportivo, dare una fabbrica ai nostri talenti. Investiremo i nostri soldi nel formare le generazioni future. I ragazzi siciliani piccoli sono bravi ma da grandi , quando hanno bisogno di supporto, questo manca».

 

RAPPORTO CON COLELLA

«Per mille motivi dobbiamo trovare sponsor e mi è sembrato elegante chiedere a chi voleva investire nel Palermo. Ci sarà una trattativa e sarebbe bello che Alcott sia il primo sponsor del Palermo. Ho gettato il cuore oltre l'ostacolo con Di Piazza. Adesso tocca ai tifosi fare il loro compito. Ero tra quelli che si è sempre abbonato ora chiedo perché non venire a vedere il proprio Palermo. Interessi per acquistare il club a marzo? Preziosi era interessato mesi fa, poi non ha venduto il Genoa e non ha voluto rispettare impegni assunti».

 

DIRITTI TV

«Stiamo lavorando sui diritti televisivi faremo in modo che il Palermo sia visibile in diretta. Parliamo con tutti. Spero di far vedere il Palermo in tutto il mondo. Sono 7 milioni i siciliani nel mondo. Mercato? Ricordo il boato per accogliere Bigotto allo stadio. Cracchiolo, Bigotto hanno vinto. Ricordatevi che boato abbiamo. Dato a Bigotto quando entrò in campo. Da tifoso ho sempre desiderato che i nostri giocatori, cacciati da Palermo, tornino qui ad accogliere la nuova squadra. A fine agosto sarebbe bello fare una partita con i vecchi campioni. Miccoli, Grosso, Amauri. Decisioni? Ho fatto un investimento. Sarà Sagramola ad avere competenze tecniche. Ognuno sarà al proprio posto. La prima partita abbiamo chiesto di farla fuori casa per dare più tempo al manto erboso di riprendersi al meglio. Sull'inno stanno lavorando persone autorevoli ed è in cantiere. Siamo concentrati nell'avere 25 calciatori che vincano il campionato».

 

CONCLUSIONE

«Oggi è un giorno di festa e di liberazione come fosse il 25 aprile. Grazie».






7 commenti

  1. Fabio 75 giorni fa

    Infatti quell'essere innominabile altro che regali alla città ha distrutto la Palermo calcio e non si è degnato manco di fare il centro sportivo, peggio di Pulvirenti. Però il centro commerciale se lo é fatto.

  2. Il Moro 75 giorni fa

    Forza Palermo.....fiducia in questa società al di la di tutto....sarà bello poter ritornare allo stadio

  3. GINO 75 giorni fa

    MIRRI PARENTE DEL GRANDE PRESIDENTISSIMO E MAI DIMENTICATO RENZO BARBERA SIGNIFICA GARANZIA DI PASSIONE ED ONESTA'.

  4. Isatacuracaticachi 75 giorni fa

    Le parole del tifoso Mirri sono le nostre parole, mi sono emozionato nel vederlo emozionato, speriamo riesca nel suo intento...personalmente ho qualche dubbio sull'assegnazione al bando del sindaco...però ormai è cosi...le parole e l'emozione mi sono piaciute...anche quest'anno ovviamente sarò sempre al mio posto

  5. SCALERA GIUSEPPE 75 giorni fa

    Ragazzi basta guardare indietro, e andata così vuol dire che doveva toccare tutto quanto a noi. E adesso andiamo avanti dove tutto ci aspetta. E sarà tutto bellissimo non vedo l'ora di vedere i rosa nero qui al Nord. Viva Palermo e Santa Rosalia

  6. Francesco da Treviso 75 giorni fa

    Presidente lei mi ha emozionato, non dico altro che forza Palermo!

  7. Rio 75 giorni fa

    Le idee sono ottime il centro sportivo è importante e se lo dice lui ci credo anch'io che vuol realizzarlo e pensare che il maledetto con i milioni che ha fatto ne poteva costruire 2.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *