PENSIERO TATTICO

Il dubbio di Pergolizzi
Ricciardo sì, Ricciardo no

Il dubbio di Pergolizzi. Ricciardo sì, Ricciardo no



Domani il Renzo Barbera aprirà il sipario al big match tra il Palermo e l'Acireale.

Il Corriere dello Sport sottolinea le possibili scelte del tecnico rosanero Pergolizzi che medita qualche sorpresa.

Sono due le espressioni di questo Palermo.

Da un lato quello spensierato del giovane Felici protagonista di un momento aulico, dall'altro il mesto volto di Ricciardo partito a suon di reti e poi imploso in se stesso.

 

Nelle ultime gare il bomber messinese è stato relegato in panchina. Prima contro l'Acr per motivi fisici, poi per scelta tecnica contro il Giugliano.

Ricciardo non va a segno dal 3 novembre contro il Corigliano, quando si insediò in cima alla classifica cannonieri del Girone, anche se momentaneamente.

Il presente però racconta un'altra storia.

 

Verosimilmente Pergolizzi sembra aver maturato l'idea di un nuovo modulo con delle punte più dedite al sacrificio in fase di non possesso.

Un reparto offensivo più leggero in termini di fisicità e quindi tanto mobile, ma allo stesso tempo in grado di dare meno punti di riferimento alle retroguardie avversarie.

Ciò detto, Ricciardo in condizioni psicofisiche ottimali è sinonimo di garanzia anche se ha bisogno che la squadra lo serva in determinati modi.

Intanto il tempo incalza e Pergolizzi continua a sfogliare la margherita: RicciardoRicciardo no. 

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *