LA VETTA

Giudice Sportivo, cambia la
classifica. Palermo primo solo

Giudice Sportivo, cambia la classifica. Palermo primo solo

In seguito alla decisione del Giudice Sportivo che ha inflitto la sconfitta a tavolino all'Acireale a favore dell'ACR Messina cambia la classifica e il Palermo si ritrova primo in solitaria a punteggio pieno.

 

La classifica:

Palermo 12

Licata10

Acireale 9

Savoia 8

Corigliano Calabro 7

Nola 7

Biancavilla 7

Acr Messina 6

Giugliano 6

Troina 6

Fc Messina 5

Cittanovese 4

Marina di Ragusa 4

San Tommaso 4

Marsala 3

Castrovillari 3

Roccella 1

Palmese 0






13 commenti

  1. Totuccione 17 giorni fa

    riscussi i ru liri....

  2. Io 18 giorni fa

    Sbagliato, Rubini. Riprova, sarai più fortunato. Pensa che risate che si fa il vero GiGI ogni volta che ti convinci di averlo riconosciuto sotto mentite spoglie. Che poi io, in questa diatriba ormai decennale, tifo per te; sin dai tempi di Manie.

  3. Aggregazione galattica lame rotanti 18 giorni fa

    @Io ignora evidentemente i fatti, le vicende giudiziarie e la condanna di primo grado riguardanti il giocatore Miccoli. Alcuni pensano che il tutto si riduca alla famosa frase intercettata, che non è stata ovviamente materia del dibattimento processuale, se non come notizia periferica. Questo spiega anche i tifosi giubilanti al suo ingresso: nessuno sa niente. O meglio, i più fanno finta di non sapere.

  4. Chi non salta è zamparini 18 giorni fa

    La D non è l'oratorio. E comunque è per colpa di MAURIZIO ZAMPARINI che stiamo lì, non certo di Mirri. L'ipocrisia, ripeto, della faccenda Miccoli-Mirri, da lei propalata ogni giorno inutilmente, non le consente di marchiare migliaia di tifosi con etichette ai limiti della querela, come ama dire lei. Questa città se è senza tifo non so, ma se è senza speranza sarà anche perchè esistono persone come lei. Se ogni volta che deve fare apologia della truffa (la presidenza del suo idolatrato MZ) deve sputare su Palermo, sul Palermo e sui palermitani si sbaglia. Si dovrebbe vergognare.

  5. Chi non salta è Zamparini 18 giorni fa

    questa storia Mirri-Miccoli é R-I-D-I-C-O-L-A. Soprattutto se contrapposta a una presunta immoralità del Mirri da contrapporre alla ‘purezza’ zampariniana. Ipocrisia allo stato puro

  6. Rubini 18 giorni fa

    @Io e GIGIniel, GIGI tutto maiuscolo. V. 'Io e lui' Moravia.

  7. noitifosidelpalermo.jimdo 18 giorni fa

    Vai Palermo vai

  8. Io 18 giorni fa

    Fabrizio Miccoli tutta la vita!!! I moralisti, ipocriti e bigotti da 4 soldi si sciacquino la bocca!

  9. Aggregazione galattica lame rotanti 18 giorni fa

    Non mi sembrava di aver proferito parola contro il regolamento. Ancora una volta problemi di comprensione testuale. La D è l'oratorio, punto è basta. La Mirriese, d'altro canto, con l'invito a Fabrizio Miccoli non ha dimostrato grande sensibilità verso i valori della correttezza e della legalità. Ma soprattutto non l'hanno dimostrata le migliaia di tifosi inneggianti al condannato in primo grado per estorsione aggravata dal metodo mafioso. Una città e un tifo senza speranza.

  10. AntiZampariniForEver 18 giorni fa

    Ottima notizia ! Il rispetto dei regolamenti è alla base di ogni attività così come nello sport. Del resto quali considerazioni possiamo aspettarci dai nostri cari 'troll' amanti dell'indagato assuefatti a vedere passare azioni illecite per lecite....Andiamo avanti e lasciamogli solo il Malox! HAHAHHA PS: Attenzione ai gastroprotettori contenenti ranitidina vi voglio in forze per i futuri anni che verranno! HAHAHAHH #OltreLaCategoria

  11. Francesco 70 18 giorni fa

    L'ALCE,commenta sempre il Palermo di Dario Mirri,anziché farsi Limare quelle cose rotanti....

  12. tifoso vero 18 giorni fa

    Il commento e', appunto, da... oratorio, non devi essere cambiato con gli anni...

  13. Aggregazione galattica lame rotanti 18 giorni fa

    La fortuna arride agli au-D-aci. #sembraquanderoalloratorio

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *