FUTURO ROSANERO

GAZZETTA- Palermo, l'iniziativa di Orlando

GAZZETTA- Palermo, l'iniziativa di Orlando



 

 

È appena cominciata la settimana in cui si saprà da chi ripartirà il Palermo.

 

Alle 20 di domani scadrà il termine per presentare al sindaco Leoluca Orlando i progetti per l’acquisizione del Palermo. Sono diverse le cordate interessate, ma i più accreditati sono quattro (clicca qui).

 

Il primo cittadino, per permettere alla nuova proprietà di svolgere le consuete pratiche per l’iscrizione al campionato di Serie D in tempo, proverà a prendere una decisione in tempi brevissimi.

 

Sempre Orlando, secondo quanto riportato dall’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, «vorrebbe convocare tutti i diretti interessati (o i loro emissari) che avranno partecipato all'avviso pubblico per spiegare di persona le motivazioni che lo porteranno alla scelta. Un incontro ancora da ufficializzare e che avverrebbe mercoledì. A quel punto, Orlando potrà dire chi avrà vinto la gara non più tardi di giovedì. In questo modo, il Comune vuole andare incontro alle esigenze di chi rileverà il titolo sportivo non appesantendo i tempi di chi, tra le altre cose, dovrà stanziare la somma a fondo perduto di un milione di euro richiesta dalla Figc per l'iscrizione entro lunedì della settimana prossima».

 

Fino a ieri al Comune non è arrivata nessuna istanza tramite Pec. Una situazione non proprio inaspettata.  «Accaparrarsi il titolo sportivo del Palermo senza il peso di decine di milioni di debiti è un affare che fa gola a tanti e tutti i pretendenti vogliono giocare a nascondino quasi fino al gong di domani sera. L'intento è chiaro: nessun partecipante alla gara vuole dare, anche involontariamente, vantaggi agli altri competitor che potrebbero tradursi in fughe di notizie».

 

Il tempo stringe, ma il futuro del Palermo sarà deciso nei prossimi giorni.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *