IL PROGETTO

Ficarra e Analfino al
lavoro per l'inno

Ficarra e Analfino al lavoro per l'inno

C’è tanto entusiasmo attorno alla nuova vita rosanero.

Un inizio con meravigliose novità alcune delle quali annunciate in sede di conferenza stampa dallo stesso Dario Mirri.

Tra queste la creazione dell’inno per la nuova creatura SSD Palermo.

 

Saranno i due supertifosi Salvo Ficarra e Lello Analfino coloro che avranno l’onore di comporre l’identità musicale del nuovo corso.

Verosimilmente - evidenzia La Repubblica - all’attore Ficarra verrà affidato la composizione del testo mentre al leader dei Tinturia spetterà l'aspetto musicale.






10 commenti

  1. Totuccione 71 giorni fa

    riscussi i ru liri....

  2. Aggregazione galattica lame rotanti 71 giorni fa

    Consiglio Toto Cutugno: 'Palermitano vero'.

  3. noitifosidelpalermo.jimdo 72 giorni fa

    L'inno migliore è quello degli anni 30, su youtube si trova. https://youtu.be/2Vy5two1xY8

  4. Mix ‘nd Tune 72 giorni fa

    Ed è subito Ornella Vanoni!

  5. Yes 72 giorni fa

    La forza del dialetto quando non diventa espressione volgare

  6. Yes 72 giorni fa

    Ciuri Ciuri era perfetto. Degli altri, d'altronde, grazie roma e quello che mette i brividi ed è repertorio di un cantautore, originariamente non destinato ad essere inno

  7. Renato Marcocci 72 giorni fa

    Ho scritto il testo del nuovo IMMO, sarebbe questo. Il romano avi u immo, ma non si chiama Mimmo, a lui piaceva Zamparini e Paparesta, mi dispiace finiu a fiesta, tutti i tifosi con Mirri saranno gloriosi e orgogliosi. Solo lui il povero romano finirà sul cantarano. Il tutto accordato in Si Me La Su Fo...

  8. Solorosa 72 giorni fa

    Ricordo con piacere l'inno del compianto Alamia e di Sperandeo: Ghiaccioli all'arancia cu sapuri ri gol...Ai tempi di De Rosa e Montesano, in caso di vittoria, la canzone partiva ad alto volume dagli altoparlanti del Barbera, all'epoca ancora Stadio Comunale. Altri tempi.

  9. Trap 72 giorni fa

    E napul'è dove lo metti?

  10. Rubini 72 giorni fa

    Non basta essere tifosi. E neanche supertifosi, che anzi il rischio della tasciata è ancora più grande. Gli inni comunque sono ormai superati, a Napoli cantano ' Un giorno all'improvviso...' , dei Righeira, come a Torino o a Genova. Eppure a Napoli avrebbero a disposizione 'O surdato innamorato' inno primigenio. Da brividi, come a Palermo, una volta, Ciuri Ciuri, passato ormai nel dimenticatoio. 'Rosa da vedere Rosa da sognare Rosa da volere Rosa da strappare Rosa da capire e da perdonare Rosa da impazzire...' Ecco, questo sarebbe un bell'inno rosanero. Samba della rosa. Come Montesamba.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *