GAZZETTA DELLO SPORT

Felici: «Darò il massimo per
Palermo e per il mio futuro»

Felici: «Darò il massimo per Palermo e per il mio futuro»



IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

 

Mattia Felici si racconta. L'attaccante romano, cresciuto con il mito di Totti e voluto da Liverani nel suo Lecce, intervistato dalla Gazzetta dello Sport ha parlato della sua vita privata, degli obiettivi con la maglia del Palermo, della scelta di sposare la causa del club rosanero in Serie D e del suo esordio da titolare contro il Marsala:

 

«Penso che a Marsala avrei potuto fare di più, c'è chi ha detto che sono stato il migliore, ma non è vero. Tutta la squadra ha fatto una grande gara di sacrificio. Lucera, però, ha spaccato la partita alla grande. So che posso fare molto di più».

 

ESORDIO
«In Serie B i ritmi sono più alti, però con il Palermo in Serie D, con lo stesso tifo che c'è in B è stato bellissimo. Abbiamo centrato una grande vittoria. Se mi aspettavo di giocare a Marsala? In settimana ho avuto anche 38 di febbre, ma mi sono continuato ad allenare lo stesso con grande intensità. Ma non immaginavo di scendere in campo dall'inizio».

 

CARATTERISTICHE

«Mi piace tenere palla, saltare l'uomo e andare al tiro, ma faccio anche tanti assist, nelle formazioni giovanili, a Roma, ne ha fatti parecchi».

 

LA SCELTA

«Con il direttore sportivo del Lecce (Meluso) e con il mio procuratore abbiamo pensato che Palermo sarebbe stata meglio di una Serie C. Qui è come stare in Serie B, inutile nascondersi, per le ambizioni della società e per l'importanza della piazza. Meglio una D a vincere che un campionato anonimo in una categoria superiore. Liverani mi ha detto che è un'ottima scelta, perché è una piazza importante e posso fare bene. Consigli? No, mi ha detto di dare il massimo perché mi aspetta il prossimo anno».

 

PASSATO
«Ho giocato due anni alla Tor Tre Teste, ho fatto 20 gol il primo anno e 30 al secondo con gli Allievi. Poi ho fatto un provino con Foggia e Lecce, ma Liverani ha insistito per andare da lui. Squadra del cuore? Ovviamente la Roma e Totti, anche se nelle giocate il mio idolo e Neymar».

 

VITA PRIVATA
«I miei genitori sono divorziati, vivo con mamma, lei lavora alle mense di scuola, papà fa il macellaio. Siamo tutti in buoni rapporti. Fidanzata? Sara, stiamo insieme da tre mesi, il primo gol sarà per lei".

 

OBIETTIVI E RICORDI

«Devo dare il massimo per il mio futuro. Venti gol sarebbe un sogno, ma andrebbero bene anche 10 e altrettanti assist per i compagni. L'importante è vincere questo campionato. Che ricordi ho dei giocatori del Palermo in Serie A? Beh, c'erano Dybala, Cavani, Ilicic, mamma mia! Mi dicono che somiglio un po' a lui. Giocarci contro con le vecchie glorie è stato impressionante».

 

LA SQUADRA

«C'è un bel gruppo. Ci sono giocatori come Ricciardo e Santana che sono il punto di riferimento, soprattutto per noi giovani. Non siamo ancora al 100% ma abbiamo una voglia matta di vincere. Con Pergolizzi mi trovo molto bene, per il tipo di allenamenti non sembra nemmeno di stare in Serie D».

 

FUTURO

«Se c'è la possibilità di restare qui anche in Serie C rimarrei volentieri, sarebbe una grande opportunità per poter crescere».

 

RUOLO

«Io nasco trequartista però posso fare anche la punta esterna. Se dovessi scegliere? Preferisco giocare sull'esterno, ma va bene tutto».


 

Quanto costa sudare
una maglia

 

Crivello: «Palermo, è come
se non fossi mai andato via»

 

Felici: «Darò il massimo per 
Palermo e per il mio futuro»

 

Tony Di Piazza su Facebook:
«Abbiamo i migliori tifosi»

 






1 commento

  1. AntiZampariniForEver 13 giorni fa

    Volevo comunicarvi che noto nuovamente lo stesso problema (non so se è relativo al mio browser, ma non credo) che non riesco ad andare in un'altra pagina del vostro sito partendo da un'altra pagine che non sia la home page. Morale devo tornare alla home e cliccare nell'articolo che voglio leggere. Potreste verificare e risolvere questo problema? Grazie

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *