LA DICHIARAZIONE

Fallimento Palermo
Parla Zamparini

Fallimento Palermo. Parla Zamparini



L'ex presidente rosanero Maurizio Zamparini torna a parlare e lo fa poco più che ventiquattrore ore dopo il fallimento dell'U.S. Città di Palermo. L'imprenditore friulano ha affidato alle colonne de Il Giornale di Sicilia il suo pensiero sulla vicenda.

 

Nessuna colpa

Ho subito un danno enorme, perché adesso tireranno in ballo anche me. Credo però nella giustizia, anche se magari ci vorranno anni. L’hanno fatta fallire loro, quando non l’hanno iscritta al campionato, perdendo cinquanta milioni di patrimonio.

 

Sul tentativo di concordato con i creditori.

La proposta era della mia famiglia, sollecitata da me. Ci ho rimesso un sacco di soldi ed ero pronto a rimettercene altri per i dipendenti, volevo lasciare un’immagine diversa e mi spiace che la società sia fallita. Ma non è fallita certamente per me. Hanno fatto delle porcherie talmente grosse… Se avessero chiesto a suo tempo quei dieci milioni alla mia famiglia, il Palermo sarebbe ancora in Serie B, salvo.

 

Perché non li ho messi prima?

Perché prima di tutto ero ai domiciliari. I 2,8 milioni nel Palermo sono stati immessi perché nessuno si immaginava un prosieguo del genere. C’era una grossa società americana in contatto per acquistare il Palermo e rischiare una penalizzazione in classifica sarebbe stato assurdo, ma nessuno pensava che sarebbe invece finita così.

 

Sui Tuttolomondo.

Quando ho visto Albanese con loro ero tranquillo, l’ho vista come una garanzia. Questi disgraziati invece non si sono neanche iscritti al campionato, servivano 4-5 milioni di stipendi e se fossero state delle persone perbene, non sarebbero arrivate fin lì. Bastava iscriversi e vendere 3-4 giocatori, come fatto l’anno prima. La mia famiglia era informata solo attraverso l’avvocato del Palermo, la nostra unica preoccupazione era che si presentasse gente all’altezza. Ad un certo punto si era presentato un fondo americano e voleva che la proprietà intervenisse a garanzia del debito verso i procuratori, cosa che avremmo fatto. È successo invece l’imponderabile. La Federazione ci ha messo del suo, con la retrocessione in C e il ripescaggio in B.

 

Sulle proprie vicende giudiziarie.

Penalmente non ho fatto nulla, c’è una sentenza del marzo 2018 secondo cui il Palermo non era insolvente. Però aspetto che la giustizia faccia il suo corso.

 

 

Infine un pensiero sulla nuova società.

Ai miei figli avevo chiesto, in caso di approvazione del concordato, di cedere tutte le attrezzature della palestra al sindaco, in modo da darle alla nuova società per la quale sto facendo il tifo. Auguro loro di andare rapidamente in Serie A.






34 commenti

  1. Rubini 27 giorni fa

    Cosa c'entra Magherini? Tuttinick (psxxociccio) non lo sai, perché nulla sai della storia del Palermo. Nulla. Come ti ho ripetuto più volte. Cosa dici: 'Lascia perdere'? Ecco, lascia perdere. Ps Dagnino-Palermo Roma, Galleria Esedra, via V.E. Orlando. Io tifo per Dagnino, nascita e residenza.

  2. chi non salta è zamparini 27 giorni fa

    Eh no, la matematica è un'altra cosa. Lascia perdere che è meglio. I paragoni che fai sono sballati. Magherini che cxxxo c'entra? Io sono strasicuro delle mie ragioni e non le devo confrontare con le tue. Te la canti e te la suoni a convenienza tua. Incapacità di un ragionamento sobrio. Ma lo sapevo. Annacati a zamparini. Solo non rompete co sta Mirriese. Doveva esserci un dopo zamparini. Ora c'é. Si chiama comunque Palermo checchè ne diciate voi nichilisti. Stare a casa la domenica ad elevare orazioni funebri pro-zamparini e sbirciare Sky/Dazn per guardare le strisciate è roba solo per voi.

  3. Ciccio 27 giorni fa

    Psi........co

  4. Rubini 27 giorni fa

    Certo che le conosceva (le frequentazioni di Miccoli), tanto da dichiarare PUBBLICAMENTE che Miccoli 'DOVEVA CAMBIARE ARIA.' La tifoseria allora protestò vivacemente: 'Il capitano non si tocca!' 'Il friulano si vuole sbarazzare di un contratto oneroso' 'Niesci i picciula, muto zampalesta! Cose così insomma e Miccoli restò a Palermo. Memoria, MEMORIA! Né 'breve' né lunga! Ps Comunque designate pure Barbera il miglior presidente e Zamparini il peggiore. Fatti vostri, non mi interessa. Per me il paragone è addirittura impossibile, come certe equazioni in matematica.

  5. Chi non salta è zamparini 27 giorni fa

    Non mi faccio dare lezioni da un nichilista per una vocale Scomparso 'il Palermo' generico non l'unione sportiva ecc. annotazione inutile, nichilista appunto. Quando non si hanno argomenti succede. Che fastidio le zanzare pure ad ottobre...Rubini, il vero problema di Barbera era Matta, il popolo non fa sconti a nessuno Barbera rimane il migliore nonostante tutto. Magherini? Che vuoi dimostrare. Esercita anche la memoria breve. Il tuo idolo non conosceva le frequentazioni di Miccoli? E quando foschi ricevete la testa di agnello? Non sapeva che emissari di lo piccolo erano dentro il Palermo??

  6. Fabio 27 giorni fa

    Tuttolomondo é solo il becchino il killer é quello che ha venduto il marchio fittiziamente tre volte perché usava la società come bancomat (cit.)

  7. Aggregazione galattica lame rotanti 28 giorni fa

    Annotazione grammaticale: l'US Città di Palermo è femminile, dunque scomparsa, fallita, etc. Unione Sportiva, più femminile di così... Sembra che né gli autori del sito, né i commentatori conoscano il nome della Società! Il peggior presidente del Palermo è stato Tuttolomondo, triste titolo che ha strappato a Ferrara e Polizzi. Il migliore, di gran lunga, con distacco siderale dagli altri, Maurizio Zamparini.

  8. Rubini 28 giorni fa

    Non bisogna confondere leggenda e storia neanche per quanto riguarda un altro mito (dell'era Barbera). Vito Chimenti, sul proscenio (e nei video lacrimosi di commozione) durante i giorni della memoria (di Mirri, per la 'notte dei campioni'). Due campionati al Palermo, dopo il primo iniziò a 'fare i capricci', tutta l'estate. Dopo il secondo, non si presentò al ritiro, a Cortona, tuonando da un paese dell'Umbria che 'del Palermo non voleva saperne più niente'. Per questo ceduto al Catanzaro, in serie A, ma ben presto trasferito alla Pistoiese, poi retrocessa in B, da ultima.

  9. Rubini 28 giorni fa

    Odio? Ma quale odio, l'odio è comunque un sentimento intenso. Indifferenza, soltanto indifferenza (dopo una vita di tifo). Fossi a Palermo, andrei comunque allo stadio, ma per lo stadio, e le sue luci e la memoria, non certo per la squadra. Che non ha un nome preciso, non ha colori, ma scritte pubblicitarie, di cose che peraltro non conosco. Fossero, chessò, 'Bellanca&Amalfi', 'Hatù' 'Clinica Candela' sarebbe forse diverso. Su Eleven, (dopo promesse di Sky o almeno Dazn) è superfluo dilungarsi.

  10. Fabio 28 giorni fa

    Nella storia della palermo calcio livello più basso di un proprietario che si é fatto sei mesi di arresti domiciliari per riciclaggio e falso in bilancio (e siamo ancora ai preliminari) e ha fatto fallire la squadra facendogli fare la serie D per la prima volta non si è mai visto. Ribadiamo che neanche i tanto vituperati Ferrara e Polizzi avevano osato arrivare a tanto. Il peggior presidente della storia,lo dicono i fatti.

  11. Rubini 28 giorni fa

    Ecco, appunto. Si fa riferimento al 2017. La sentenza cui fa riferimento Zamparini è del marzo 2018. Sentenza NON APPELLATA dalla Procura, per 'mancanza dei necessari presupposti'. Quanto a Renzo Barbera, vi ho invitato più volte a non confondere la leggenda con la storia. L'epilogo del Palermo di Barbera fu tristissimo e drammatico. Una delle più violente contestazioni verificatesi alla Favorita: 16 dicembre 79, Palermo Monza 0 3, in campo volò di tutto, incendiati i cartelloni pubblicitari. 23 marzo 80 Magherini arrestato in campo, per le vicende dello scandalo 'calcio-scommesse'.

  12. Chi non zompa è zampa 28 giorni fa

    Rubini tu sarai tutt'al più nipote di Paviglianiti. Certamente. Detto questo, scomparso l'US Città di Palermo per colpa di arkus (ma a causa di MZ), non avremmo dovuto avere nessuna squadra secondo voi neanche in terza categoria. Visto l'odio che nutrite per l'SSD. Nè Mirri né nessuno. Solo onoranze funebri nei confronti del Palermo più indagato della storia. E' questa la vostra idea. Ciò che fa di voi dei nichilisti.

  13. Fabio 28 giorni fa

    Repubblica 19 ottobre corrente mese.. Appena metteranno mani ai bilanci degli anni precedenti ci faremo belle risate...e i difensori dell'illegalità verranno spernacchiati senza pietà. Bancomat ahahahahahha

  14. Pietro 28 giorni fa

    Vecchia societa': finale schifoso. Nuova società: futuro molto incerto. Pur vincendo la serie d, il rischio è di rimanere impegnati in serie c, come il Catania. Poi ritornare in serie B sembra un miraggio e in A un sogno irrealizzabile con la attuale proprietà : hanno detto che dovranno in tal caso cercare nuovi investitori, storia già sentita e abbiamo visto come è finita...

  15. Rubini 28 giorni fa

    @Fabio, tuttinick. 'Repubblica? Giorno, mese, anno, please. Mirri, nipote di Barbera? La moglie di mio nonno si chiamava Teresa Napoleone. Io sono nipote di Napoleone. Ps Siete distratti, leggete bene le dichiarazioni del Presidente (un presidente, c'è solo un Presidente) 'Penalmente non ho fatto nulla, c’è una sentenza del marzo 2018 secondo cui il Palermo non era insolvente'. Che è quanto vi ripeto da tempo. Ciao cari. In questi giorni sapete dove trovarmi, al controllo bighieitta. Pps 'nghia se erano belli sti dieci milioni, anche se a rate sempre dieci milioni erano. Ora va cercali ahahah

  16. Top Gun 28 giorni fa

    Bene da oggi il Palermo di Mirri può contare Anche se INDESIDERAT di un nuovo tifoso ne avremmo fatto a meno di scoprirlo ma grazie ad alcuni giornalisti ai quali piace ancora farsi prendere per il ...ulo cercandolo adesso è diventato ufficiale. Chissa se un giorno il suo fido rubini si convertira anche lui - Tieni duro aristocratico siculo-romano:)

  17. Fabio 28 giorni fa

    Da Repubblica: Le casse del club rosanero erano diventate una sorta di bancomat per l’intero gruppo Zamparini. L’unico problema erano i bilanci che poi dovevano essere truccati con stratagemmi finanziari (come la tripla vendita fittizia del marchio) per azzerare la montagna di debiti creati e riuscire ad iscrivere la società ai campionati” Ci vuole coraggio a difenderlo ancora, ma dopo le prime boffe col fallimento (secondo lui gli davano il concordato) ancora il meglio per noi o il peggio per lui deve arrivare

  18. Rosanero 28 giorni fa

    Poverino non è mai colpa sua avvissi a ittari i chiavi

  19. Francesco 28 giorni fa

    Zamparini e company dovete pagare caro, anche se in Italia pultroppo si sa' come andrà a finire.. Anche se spero di no in questo caso.. VERGOGNA chi ha ancora il coraggio di difendere questa persona, se così si può definire!

  20. AntiZampariniForEver 28 giorni fa

    Ohhh come aspettavo questo momento in cui i nostri multinick facessero l'ennesima profezia che sarà OVVIAMENTE smentita..anzi per la legge del complemento quando dicono una cosa succede l'esatto contrario....quindi è musica per le mie orecchie...Buona Week-end amici, io mi vado a divertire anche questa domenica a voi invece consiglio di controllare le farmacie di turno per una bella cassa di MalooX :) #OltreLaCategoria

  21. Francesco 70 28 giorni fa

    Intanto domani saremo oltre ventimila per il nuovo Palermo della Mirriese...Alce rotanti,invece rosica e piange per il suo vecchio padrone,che tra un po' potrà portargli le arance....Dlin..Dlin....Dlin....Cucù,e Zampafogna un c'è chiù....

  22. chi non salta è zamparini 28 giorni fa

    Certo che è inadeguata a quella recente. Infatti Mirri, nipote del grande Renzo Barbera, il miglior Presidente della Storia del Palermo, nulla può avere a che spartire con un pluriindagato. E' direttamente connesso con la Storia più nobile dei colori rosanero, quella precedente. Quanto alle sentenze aspettiamo, aspettiamo con calma......però aspetto che la giustizia faccia il suo corso è una frase che facciamo nostra anche noi dal nostro punto di vista.

  23. Fabio 28 giorni fa

    Aggregazione ti ricordo che se é in serie D é per colpa di zamparini non certo di Mirri

  24. Aggregazione galattica lame rotanti 29 giorni fa

    Notevole l'augurio di Zamparini alla Mirriese! Io invece attendo con speranza l'uscita di scena dell'attuale proprietà, del tutto inadeguata alla storia recente del Palermo, che persino negli anni peggiori del Friulano, era ai vertici della cadetteria. Zamparini supererà ogni prova giudiziaria, altro che DLIN DLIN.

  25. Rubini 29 giorni fa

    I magistrati? Come correte! Intanto la palla ora passa ai curatori fallimentari. Calma, calma! Calma e gesso! E non c'è soltanto Zamparini da rincorrere. Vedi i vari Albanese (sopra nominato), non c'è soltanto il friulano insomma, ci sono pure dei palermitani. Importanti.

  26. Paperinik 29 giorni fa

    Questo elemento innominabile, pensa che questa citta' sia popolata da babbei (per i suoi adulatori, ha ragione). Per fortuna ci sono I magistrati che lo faranno ricredere!

  27. Totuccione 29 giorni fa

    riscussi i ru liri... .

  28. Rubini 29 giorni fa

    Secondo te, Saccopinto. Luciano.

  29. Ciccio 29 giorni fa

    Mi viene da ridere a leggere le dichiarazioni fatte da questo impostore del resto è scappato pure da Venezia Pensiamo solo al nostro Palermo criticato sempre da qualche idiota Forza Palermo e domani tutti allo stadio

  30. Saccopinto Luciano 29 giorni fa

    Rubini, Zamparini E' uno degli scandali che hanno deturpato il calcio italiano.

  31. Rubini 29 giorni fa

    Ci sono delle contraddizioni, evidenti, ma è meritevole il non fuggire di fronte ai microfoni subito accorsi. Non sapevo che i dieci milioni offerti, in concordato, fossero diluiti in 48 mesi. Dieci milioni, che beffa, è il valore del secondo paracadute, bruciato per una vittoria inutile, contro l'Empoli. Inutile, perché nessuno ne ricorda e ne ricorderà i meriti sportivi. Così come nessuno ricorda e ricorderà che il Palermo (di Zamparini, ormai soltanto di Zamparini) muore senza essere MAI stato neanche sfiorato dagli scandali che hanno deturpato, per sempre, il calcio italiano.

  32. Tony 29 giorni fa

    La storiella dei 10 mln per lasciare un buon ricordo non si può sentire... questo veramente é convinto che a Palermo abbiamo l'anello al naso

  33. Gaitan 29 giorni fa

    Ogni sua parola assume una continua offesa verso i palermitani. BASTA.....lasciatelo nella sua povertà d'animo e spero lo diventi anche dal lato economico

  34. Fabio 29 giorni fa

    Non é credibile per niente... Casualmente di sport capital il suo ultimo regalo alla città, quattro cialtroni spacciati da lui stesso come società americana quotata a New York di cui aveva visto le garanzie non parla??? Si sapeva da anni che il Palermo era tecnicamente fallito, questo è stato il logico epilogo.se cacciava i 20 mln di Alyssa a quest'ora il Palermo sarebbe salvo.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *