CLOSING

Nel giro di dieci giorni.
Cento ore. Slitta

Nel giro di dieci giorni. Cento ore. Slitta



 

Sono giorni davvero importanti per il Palermo calcio e per il suo futuro societario.

 

Niente Antonio Ponte o Raffaello Follieri, la società rosanero è (era?) ad un passo dall’essere ceduta ad un gruppo con base a Londra e quotato in borsa.

 

In attesa di scoprire quale sarà il giorno del fatidico closing, ripercorriamo le tappe di questa trattativa tra Zamparini ed il fondo internazionale:

 

28 ottobre. Il Corriere dello Sport lancia un’indiscrezione: Il Palermo sarà americano.

Secondo le fonti del quotidiano, il patron Maurizio Zamparini cederà il 99% delle quote societarie ad un gruppo internazionale quotato alla borsa di New York.

Il fondo avrebbe delle risorse tali da garantire il futuro del club rosanero. Il patron potrebbe firmare anche prima dell'approvazione del bilancio. Nel futuro cda ci sarebbero anche palermitani.


CESSIONE PALERMO: MZ CONSULENTE PALERMITANI NEL NUOVO CDA


29 ottobre. Arrivano le conferme da parte di Maurizio Zamparini.

 

Il patron rosanero rilascia poche dichiarazioni, ma conferma ciò che ha riportato il Corriere dello Sport: «in settimana si conclude, massimo in dieci giorni». Tutto fatto insomma, ma... c’è un “ma”: le firme non arriveranno senza l’approvazione del bilancio. Un dettaglio che si ripresenta continuamente durante tutte le trattative.  

 

10 novembre. Riunione del cda e bilancio approvato, ma con una perdita di circa cinque milioni di euro. Nonostante la chiusura in rosso, Zamparini ha già raggiunto un accordo di massima con il gruppo acquirente e ha fatto tappa a Londra per delineare gli ultimi dettagli della trattativa.  

Ma non si trattava di una società americana? Eppure il patron ha fatto visita alla città londinese per concludere la trattativa con un fondo inglese.

 

19 novembre. Secondo il Giornale di Sicilia la Financial Innovations, la società di cui l'advisor del fondo Maurizio Belli è amministratore delegato, è pronta ad immettere 10 milioni di euro per il calciomercato invernale. Questa mossa potrebbe agevolare la promozione in Serie A del Palermo grazie a nuovi innesti per la rosa di Stellone. La società internazionale, con sede a Londra, a quanto pare fa sul serio.

 

20 novembre. Gli emissari del fondo inglese sono attesi a Milano per concludere l’operazione con Maurizio Zamparini. Secondo il Giornale di Sicilia, la cessione avverrà nei prossimi giorni e questa volta nessun intoppo causato dai controlli a cui devono sottostare le società quotate alla Borsa di Londra.

 

21 novembre. Il closing potrebbe slittare. Secondo il Giornale di Sicilia, la chiusura della trattativa è destinata a slittare. Alla base di ciò, il credito Alyssa. Nonostante questa frenata, continuano i contatti tra le due parti, ma via e-mail. Per questo motivo l'incontro previsto a Milano è saltato. 

 

Le ipotesi sono due: o si tratta di una storia talmente intrecciata da meritarsi una puntata della serie tv ‘’Beautiful’’, o gli aloni di mistero su questa cessione societaria sono talmente tanti da rendere questa storia ancora una volta non credibile. Una cosa sembra certa: non ci sono certezze, almeno finché la società, o lo stesso patron Zamparini, non si pronuncerà per vie ufficiali.






3 commenti

  1. PinkBlack 22/11/2018

    La compagnia del fumiere sta affilando gli encefali....tastiere roventi.....

  2. Isatacuracaticachi 22/11/2018

    I'm walking to the something Bla bla bla bla bla bla bla Collapse

  3. kmx 22/11/2018

    Nessun mistero. Il bilancio della società è complicato per qualunque acquirente. Questo vale a prescindere dalle inchieste giudiziarie.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *