CLAUSOLE

Un «parrapicca» nel contratto
di cessione del Palermo calcio?

Un «parrapicca» nel contratto di cessione del Palermo calcio?



 

Appunti sparsi.

«Non posso più parlare dell’operazione e delle strategie societarie, c’è scritto nel contratto. Posso solo parlare di calcio giocato». L'ha detto ieri sera ai microfoni di gds.it l'ex patron del Palermo calcio Maurizio Zamparini

Che significa? Cioè: quale segno da decifrare regala questa frase alla frenetica ma noiosa, misteriosa e irritante fase post-cessione? Un momento inedito nella storia del calcio rosanero, in parte nuovo anche per il calcio italiano: si sa, comunicato alla mano, che Zamparini ha ceduto l'intero pacchetto delle quote societarie; non si ha, ad una settimana da "quella" conferenza stampa, nemmeno il nome di uno dei tanti proprietari del Palermo.

 

Giustamente tutti fanno inchiesta. I tifosi, gli addetti ai lavori, forse anche qualcuno che, in un modo o nell'altro, lavora con o per il club rosanero: tutti vogliono indossare anche per un giorno i panni dell'investigatore. Allora vengono fuori nomi, società, indirizzi, capitali sociali e quotazioni in Borsa, millemila incarichi, intrecci, annunci, smentite, account, mail e comunicati strani. E ogni informazione che viene a galla non chiarisce un bel niente, piuttosto contribuisce ad alimentare la fiamma dello scetticismo, quella che arde dai tempi degli investitori arabi.

 

Anche questa dichiarazione di Zamparini«Non posso più parlare dell’operazione e delle strategie societarie, c’è scritto nel contratto»C'è un contratto? Di che tipo? Riservatezza dopo la cessione del 100% delle quote? Un veto sui commenti alle strategie della nuova proprietà? Per sintetizzare con lo slang siciliano (il più sintentico del mondo): c'è un parrapicca tra le clausole dell'atto che ha ufficializzato la cessione del Palermo? E da cosa potrebbe essere motivato, al netto delle grane giudiziarie dell'ex patron?

 

ll maestro Lucio Battisti cantava:

 

Tu lo chiami solo un vecchio sporco imbroglio

ma è uno sbaglio, è petrolio.

Troppo furbo per non essere sincero,

ma è davvero oro nero.

 

Io perché non dovrei dirti tutto quello che sento nel cuore?

Io perché non dovrei parlarti di tutto anche di un nuovo mio amore?

Sei o non sei, sei o non sei, al di sopra di ogni mia grande passione?

 

Confusione.

 

 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM!


 

ALTRI ARTICOLI

 

• ZAMPARINI: «QUESTA CESSIONE È REALE. NON C'È NESSUN PROBLEMA»

 

• IL PALERMO È DI SPORT CAPITAL GROUP. L'ANNUNCIO DI EMANUELE FACILE

 

• ZAMPARINI «A DISPOSIZIONE»? NON PROPRIO

 

• C'È EVIDENZA SU REGISTRO IMPRESE. NUOVI AUMENTI DI CAPITALE

 

• PALERMO BRITISH? E LA LEGA BUSSÒ

 

• NON ESCLUSIVA: ECCO IL RESPONSABILE A 360 GRADI DEL PALERMO

 

• MARINO: «CHIAMATA DA PALERMO? IMPOSSIBILE DIRE NO»

 

• GDS - IL PALERMO NON È DI GLOBAL FUTURES?

 






4 commenti

  1. Rubini 310 giorni fa

    Buttatevi su Vasco, voglio dare un senso a questa storia, anche se un senso ooooooh De Gregori, generale dietro la collina... che non vuole dire una xxnchia però fa canto importante Modugno amara terra mia...canzoni da pullman, che cantavate in coro, mentre nel fondo mi lavoravo la vostra ragazza. Tutto chiaro, tutto in ordine, il rosanero, bello i faccia e bello i core. E lo strisciato, lario e chi cuoirna. Quale confusione?

  2. Montesano Marcello 310 giorni fa

    Richardson ha il look di un sommelier dell'hotel Hilton di Londra, anche se ha tolto il papillon. L'altro ha le sembianze di quelli che si improvvisano politici, specialmente nel meridione italiano, in questo caso si improvvisa advisor e uomo d'affari. Altro che acquirenti, chisti un'hanno piccioli.

  3. montesano marcello 310 giorni fa

    Chi c'era sa !

  4. Auguri 310 giorni fa

    In effetti confusione è la parola giusta.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *