CORSPORT

Cessione Palermo, incontro a
Roma per Foschi e De Angeli

Cessione Palermo, incontro a Roma per Foschi e De Angeli

L'attuale proprietà del Palermo, composta da Rino Foschi e Daniela De Angeli, è stata a Roma per incontrare il presidente della Figc Gabriele Gravina per spiegare i prossimi movimenti in chiave cessione societaria. 

 

Stando a quanto riportato dal Corriere dello Sport il presidente rosanero e la proprietaria delle quote del club rosa hanno confermato al numero uno della federazione che la società chiuderà la stagione in tranquillità e che le trattative per la cessione stanno avendo un'accelerazione. Negli ultimi giorni si parla infatti di mosse concrete da parte di York Capital, vicina più che mai all'acquisizione del Palermo Calcio, e di una manifestazione ufficiale di interesse da parte di quest'ultimi in tempi brevi. 






2 commenti

  1. Rubini 239 giorni fa

    Anche la Lega? Allora tutto si ridimensiona, soluzioni su misura, mutui all'inglese, il cosiddetto sistema 'Father Died. Meglio così, no? Ps Che strano, come tante volte si somiglino i commentatori di questo sito. Difficile distinguerli, a volte sembrano dei doppioni. Come si dice, na stampa e na fiura. Mah! Hey mambo, mambo italiano, hey mambo...Notti d'Oriente? No, lavanda Cannavale ahahahah

  2. CiuridduScaiNius24® 239 giorni fa

    Ecco a chi somiglia!!! Loschi è preciso preciso a GARGAMELLA jajajajajjajaja stessa faccia e stessi intenti truffaldi come il suo padrone Tramezzini, e l'anima nera Danieluccia De Luciferi. Volete salvarvi il popò con operazioni che da tempo hanno attirato l'attenzione di Lega e Magistratura, vi credevate onnipotenti e finirete nella storia come dei truffaldi patentati. Intanto Tramezzini e ha processo, e se a seguire gli altri due complici non mi sorprendo. Poi se accadesse il miracolo di un pazzo che compra il Palermo e ci libera di sta gente sarei felice, ma ci credo poco.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *