DICHIARAZIONI

Ambro: «Da bambino sognavo di
poter giocare per il Palermo»

Ambro: «Da bambino sognavo di poter giocare per il Palermo»



 

Il Palermo contro l’Acr Messina è tornato a vincere dopo i passi falsi contro Savoia e Palmese.

Mattia Felici, autore del gol vittoria, è solamente uno dei sei under fatti scendere in campo da Pergolizzi domenica scorsa. A fare compagnia al numero 75, anche i giovani Vaccaro, Ambro, Doda, Kraja e Peretti, quest’ultimo partito titolare per la prima volta in questa stagione.

 

Il Giornale di Sicilia ha intervistato Danilo Ambro, autore anche lui di una buonissima prestazione contro il Messina, che ha parlato del suo amore per i colori rosanero e dell’arrivo al Palermo quest’estate:

«Ho fatto due giorni con la Juventus, mi sono infortunato in allenamento e sono tornato a casa per curarmi. Da lì nasce il contatto col Palermo e appena mi hanno chiamato, non ci ho pensato due volte. Questo campo dà un’emozione unica, sognavo sin da bambino di poter giocare per la squadra della mia città ed è una cosa indescrivibile. Da piccolo sono stato anche raccattapalle, soprattutto nella partita che più porto dentro di me, il 3-1 nel derby col Catania del 2010».

 

GIOVANI, BIG E RUOLO

«Dobbiamo correre di più proprio perché siamo giovani, ma lo facciamo senza problemi. Anche per questo siamo un ottimo gruppo, pure perché tutti i big ci aiutano e si mettono a disposizione –ha dichiarato-. Nasco mediano davanti alla difesa, ma posso giocare anche da mezzala. Per questa squadra, poi, io sono pronto a giocare ovunque. Siamo tutti ragazzi di categoria superiore, secondo me. Questa squadra qui può già fare la C, assolutamente».

 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

 

ALTRI ARTICOLI


FORZAPALERMO.IT LIVE - LA RASSEGNA SERALE DI MARTEDÌ 26 NOVEMBRE

AMBRO: «DA BAMBINO SOGNAVO DI POTER GIOCARE PER IL PALERMO»

ACCARDI: «PERCHÉ SONO RIMASTO A PALERMO? HO ASCOLTATO IL CUORE»

GDS- INCONTRO PER IL «TENENTE ONORATO», SI APRE SPIRAGLIO

«SOGNO CHE IL PALERMO POSSA DIVENTARE UNO STRUMENTO SOCIALE»






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *