Di Piazza: «Marong?
Storia da favola»