PENSIAMO AL FUTURO

Il primo nuovo acquisto
del Palermo?

Il primo nuovo acquisto del Palermo?



Con la conclusione definitiva della stagione e la promozione in Serie C certificata e vidimata dal Consiglio Federale, in casa Palermo si volge lo sguardo verso l’orizzonte: obiettivo, plasmare una creatura che consenta l’assalto alla categoria cadetta. Confermato l’intento della società di portare all’ombra di Monte Pellegrino un tecnico di prima fascia, lasciando sullo sfondo tale concetto, l’attenzione si sposta sulla rosa attuale.

 

Molti attori - protagonisti e non - della cavalcata storica che ha condotto la SSD Palermo in Terza Serie saranno confermati. Fra questi certamente ci sarà Andrea Rizzo Pinna. Il fantasista di proprietà del Palermo non può di certo considerarsi fra gli attori protagonisti della recita posta in essere dalla Compagnia di Pergolizzi. Si è scritto tanto durante la stagione, romanzi e prose sono state stilate sulle disparate motivazioni che - in seguito ad un pre campionato da predestinato all’ombra delle Madonie - hanno portato all’esilio del fantasista scuola Atalanta.

 

Empatia mai nata fra il classe 2000 e Pergolizzi tanto da non comparire mai in campo fatta eccezione per qualche sporadica situazione che, in quanto tale, facciamo fatica a ricordare. Proprio in visione futura, la presenza di Rizzo Pinna potrebbe essere un quid in più per il nuovo allenatore che si appresterà a sedere sulla panchina rosanero. In tal senso, il diktat di Sagramola vogliamo un allenatore che regali spettacolo” pare essere prodromico per l'affermazione del funambolo lombardo.

 

Personalmente, chi scrive ha avuto modo di ammirare le capacità balistiche di Rizzo Pinna la scorsa estate in quel di Petralia Sottana e senza perplessità - sarà l’ancestrale debolezza per la fantasia e la magia - ne rimasi esterrefatto. Per quanto giovane - nell’intento di non voler sollevare alcuna polemica - appare poco verosimile che improvvisamente il ragazzo nel corso dei mesi abbia dimenticato quanto di buono mostrato in ritiro.

Così l’intento aulico della società - che dovrebbe concretizzarsi nella figura del prossimo tecnico - potrebbe conferire a Rizzo Pinna l’entusiasmo e la voglia di rimettersi in gioco per avere un ruolo da protagonista nella storica risalita dei colori rosanero. Di contro, la società potrebbe vedere valorizzato un patrimonio in cui la stessa ha creduto acquistandone le prestazioni a titolo definitivo, quindi un motivo in più per credere nel ragazzo.

 

Il primo acquisto del mercato rosanero per la prossima stagione potrebbe essere proprio Rizzo Pinna, magari come profeta del Sagramola pensiero, poiché in quel di Palermo c’è tanto bisogno di emozioni e di bellezza per ritornare là dove la bandiera rosanero merita di sventolare. Intanto il talento rosanero - nonostante la conclusione della stagione - continua ad allenarsi quotidianamente, espressione di chi ha voglia di dimostrare che forse Qualcuno (?) si è sbagliato.


 

ALTRI ARTICOLI

 

CALCIOMERCATO PALERMO, SI PARTE DALLE CONFERME: I NOMI

 

MARTINELLI: «PALERMO, VOGLIO PORTARTI IN A E FARE LA STORIA»

 

MARTIN: «CAMPIONATO DOMINATO. IN C IL BLASONE NON BASTA»

 

GULLIT, FARAONI E PORTA CARBONE: LE «NOTTI MAGICHE» DI PALERMO

 

SERIE A, OK DEL CTS: CAMBIA LA REGOLA SULLA QUARANTENA

 

TRAPANI E CATANIA PENALIZZATI: LA DECISIONE DEL TFN

 

CORONAVIRUS, I DATI DEL 12 GIUGNO IN SICILIA: 0 NUOVI CONTAGI






9 commenti

  1. Pietrefennule 61 giorni fa

    Ah tutti i campioni che l'intenditore acquistava tramite i suoi amici slavi che finivano per rescindere senza mai giocare. Come dimenticare il fenomeno Balogh,con le commissioni che costavano quanto il cartellino e spacciato come il nuovo Cavani per giustificare il tutto...

  2. Topazi 61 giorni fa

    Caspita Rubini, un calciatore di Proprietà che è realmente nostro! Non c'eri abituato vero? Con tutti che trasferimenti fittizi del tuo compare friulano...

  3. Palermoforever? 62 giorni fa

    Non dimentichiamoci del Catania. Per farci lo sgambetto allestirà uno squadrone quest'anno ...

  4. Dottor House 62 giorni fa

    Poeta Aggregazione Facile come i personaggi senza un euro che portava il generoso Maurizio presentandoli come facoltosi imprenditori,il peggior presidente della storia l'unico nella storia ad averlo fatto esordire tra i dilettanti

  5. Aggregazione galattica lame rotanti 62 giorni fa

    D'accordo con @Blackmamba, dovrebbe essere una C faCile faCile, considerando la crisi economica imperante e la conseguente impossibilità di molte società calcistiche ad approntare i mezzi economici necessari.

  6. Bugia 62 giorni fa

    Qualcuno, qua, si dovrebbe fare prestare un po di umorismo...non fa ridere pe gnente.

  7. Tony 62 giorni fa

    Io non capisco perché si lasci continuare ad agire indisturbato sto provocatore da quattro soldi

  8. Rubini 63 giorni fa

    Rizzo Pinna è di proprietà della SSD Palermo? Caspita, pensavo fosse in prestito.

  9. Blackmamba 63 giorni fa

    Non vorrei sembrare troppo esigente, ma MI ASPETTO e con me tantissimi, la promozione in B. Questa è l'annata giusta con una lega pro che sarà svuotata delle Big e si spera con un Bari promosso ai play off. Il Palermo ha tutti gli ingranaggi al posto giusto per fare il doppio salto. L'importo da investire per allenatore e squadra è importante per la categoria, quindi sono MOLTO OTTIMISTA. Spero inoltre che non si parli più del contenzioso Mirri/Di Piazza che sono due persone perbene e che purtroppo si sono mal capiti. SI FACCIA LA SQUADRA e riempiremo il BARBERA.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *