FUTURO ROSANERO

Nuovo Palermo: è corsa a due

Nuovo Palermo: è corsa a due



Dopo settimane di attesa, ieri è stato reso noto l’elenco dei soggetti che si sono proposti per far ripartire il Palermo dalla Serie D.

 

Dai già noti Hera Hora (società di Mirri e Di Piazza) e la Holding Max di Ferrero, a soggetti il cui nome è stato reso noto solo ieri sera. Tra questi, il gruppo capitanato dal napoletano Nunzio Colella e dai figli Salvatore e Francesco. I Colella, già da diversi anni nel settore della moda, dopo aver fondato la Capri s.r.l. Napoli, hanno anche lanciato il marchio Alcott.

 

Il lavoro che spetta al sindaco Leoluca Orlando è davvero impegnativo, e dopo aver presenziato alla presentazione del progetto "Spiaggia M.I.A"- sponsorizzato dal centro commerciale Conca D'Oro- e che mira a rendere accessibili le spiagge di Mondello alle persone disabili, è subito tornato a Palazzo delle Aquile per dedicarsi alla scelta decisiva per il futuro del Palermo.

 

Secondo alcune indiscrezioni, la corsa per aggiudicarsi il bando sembrerebbe essere diventata una corsa a due: da una parte la Hera Hora s.r.l- società dell’imprenditore italoamericano Tony Di Piazza e del proprietario della Damir Dario Mirri- e dall’altra il gruppo dei Colella.

 

Ma mentre Leoluca Orlando sembrerebbe propenso per il gruppo Mirri-Di Piazza, il giudice Guarnotta opterebbe per la cordata dei Colella.

 

Mancano solo poche ore e scopriremo il nome di colui che si è aggiudicato il bando per la ripartenza del Palermo.





17 commenti

  1. Rubini 24/07/2019

    @Peppino. E che è? Un po' di elasticità, basta! è giginiello, tu lo conosci bene, ogni tanto si incespica. Può capitare a tutti, perdiana! L'importante è perseverare, lui si impegna, che deve fare di più? Conta i commenti, conta! Inaccettabile? Mah, cose da pazzi!

  2. Peppino 24/07/2019

    E' inaccettabile che si leggano commenti sgrammaticati e fondati su notizie non definitive e sulla ignoranza di quello che può fare legittimamente un sindaco (chiunque esso sia) quando il titolo sportivo della squadra della città che amministra ritorna nelle sue mani. Andate a studiare e cominciate con l'italiano. (Dove l'hai imparato più pessimo, su feisbuk?)

  3. Massimiliano 24/07/2019

    Si sta giocando sporco col gruppo arabo. Andate a leggere su stadionews la replica del gruppo . Questi hanno i soldi e qualcuno a palermo che non può competere economicamente sta già buttando fango sul gruppo. Spero che il sindaco non si faccia prendere in giro e faccia le dovute ricerche.

  4. Torakiki 24/07/2019

    Ahahahah dietro l'ennesimo fondo tarocco magari c'è l'innominabile, la signora, il ds sofferente e u zio totò ????

  5. Non ci facciamo abbindolare 24/07/2019

    Io mi fido del sindaco. Farà la miglior scelta per noi per Palermo e per lui. Già sono arr8vati i primi sospetti, gli arabi hanno un sito fittizio. Perciò non ci facciamo invogliare dai milioni che riportano e scrivono. Sennò potevo partecipare anch'io con 1€ in tasca.

  6. lucullo 24/07/2019

    M davvero credete agli 80 milioni del fondo arabo?...come il fondo inglese che millantava miliardi e non aveva neanche una sede.andate a vedere il sito di questo fondo arabo.non centra niente con zurich assicurazioni.hanno un sito fatto con i piedi non aggiornato da 2 anni in cui non sai a chi fa capo.il logo e' un copia incolla fatto male dello stemma della Georgia.le due sedi di londra e svizzera non sono altro che due stanze divise con altre aziende.a me sembra proprio la classica scatola vuota..ed io non voglio più' patire le sofferenza con questi perecottai...io voto Colella

  7. Antonio 24/07/2019

    E inaccettabile con che arriganza e libero arbitrio il piu pessimo sindaco della storia pretende di decidere su una cosa che non e sua.avranno qualche rendiconto per non accettare gli arabi.abbia almeno l educazione di mostrare alla citta offerte e motivazioni. Vergogna

  8. noitifosidelpalermo.jimdo 24/07/2019

    UN CONSIGLIO AL SINDACO, proponga 50 e 50 Mirri/Di Piazza e Colella, in questo momento è meglio unire le forze, tutti i diretti interessati avranno dei vantaggi se si dividono le spese, vorreri ricordare che fino alla serie A guadagni non se ne vedono, quindi dalla D alla A è meglio essere in due. Faccio un esempio, Mirri/Di Piazza mettono un badget di 3 milioni, Colella altri 3 milioni, un totale di 6 mln che per la serie D è una cifra enorme, e avanti cosi' fino alla serie A. Avere due proprietari è una garanzia, perchè se uno risulta un bluff ce l'altro che tiene in vita la società.

  9. Toto 24/07/2019

    Mi èiacerebbe sapere da dove escono queste notizie c'è per caso una riunione pubblica?

  10. Yes 24/07/2019

    Pare che ci siano molte riserve sul fondo... Molte

  11. Claudio32 24/07/2019

    Questo fantomatico fondo arabo non si sa dove ha la sede, non risulta nel registro delle imprese inglesi, non si hanno riscontri di nessun tipo sugli investimenti fatti, hanno un sito che io sapevo farlo meglio dove c'è solo un PDF con errori grammaticali...però la gente li vorrebbe. Non impariamo mai nulla...

  12. nuc 24/07/2019

    da Mediagol, sembra che gli arabi non esistono sono come gli inglesi passati da Palermo prima di Arkus! Zurich Capital Funds Ltd con logo copiato, sedi virtuali e società inesistente nel registro del Regno Unito

  13. Claudio 24/07/2019

    Se fosse vera l indiscrezione, avranno avuto i loro motivi. Che motivo dovrebbe avere un sindaco che, da oltre un mese, sta facendo da garante per affidare il palermo in buone mani e sceglie una cordata piu debole economicamente? Certo gli ottanta milioni , inducono migliaia di tifosi a schierarsi dalla parte araba. Ma se cio fosse falso? Non dimentichiamo i vari cascio, baccaglini, follieti, inglesi e arkus. Troppe delusioni.. Quindi il cuore mi dice mirri, palermitano e tifoso. Staremo a vedere

  14. Benedetto Cangemi 24/07/2019

    A parole tutti bravi... 80 milioni.... Bisogna vedere se esistono.... Anche arkus si vantava di avere fondi... Follieri gli inglesi.... E poi.... Patate... L'unico che ha già messo l'assegno da un milione a fondo perduto è stato Mirri fino ad adesso.....

  15. Paolo 24/07/2019

    Evidentemente hanno capito che gli arabi sono ricchi sulla carta e sono un bluff (scenario probabile vistele esperienze passate)

  16. Alessandro 24/07/2019

    Massimiliano è appena uscita una notizia secondo la quale gli arabi avrebbero società virtuali, nessuna registrazione nel registro imprese del Regno Unito e logo copiato. Come vedi non è tutto oro quello che luccica.

  17. Massimiliano 24/07/2019

    Allucinante. Gli arabi fuori dall'acquisto del palermo ? Orlando Orlando qui fatta ci cova. Hai fatto il bando per dimostrare che sei una persona pulita e guarda caso la corsa è a 2 tra Mirri ( chissà perche'????????) e lasci fuori dai giochi il gruppo più forte economicamente? Guarda caso il sindaco opterrebbe per il gruppo palermitano , il giudice guarnita x l'altro gruppo . La politica locale è uno schifo. È da pazzi . Gli arabi mettono 80 milioni sul piatto e loro che fanno ? Li estromettono. Caro sindaco sceglie lei con responsabilità ma deve spiegare carte alle mani il motivo. Ok ?

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *