LA PROPOSTA

Lucarelli: «Sorteggio in base a
storia e blasone»

Lucarelli: «Sorteggio in base a storia e blasone»



IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

 

Il tecnico del Catania Cristiano Lucarelli - sulle frequenze di Radio24 - ha parlato dell’ipotesi ripresa campionati e agli eventuali criteri da seguire per un ipotetico sorteggio.

 

Si potrebbe pensare alla storia e al blasone in caso di sorteggio ed essere stilata una classifica di merito così come viene fatto per i ripescaggi.

 

Ipotesi ripresa.

«Bisogna cercare di tornare piano piano a una normalità, sono favorevole a una ripresa graduale ma deve esserci. Ci sono calciatori di serie A e 1500 di serie C che prendono 1400 euro al mese e spesso non li prende, fa sacrifici, mi fa arrabbiare quando vengono messi tutti sullo stesso piano. Mi incazzo - conclude l'allenatore rossoazzurro - come una bestia quando sento parlare la gente dei calciatori. Il calcio ha una sua specificità rispetto agli altri sport e si finanzia in maniera diversa. Se fallisce una società di calcio non c'è solo il calciatore, ci sono tante persone che lavorano per una società».


 

ALTRI ARTICOLI

 

MA QUANTA NOSTALGIA C'È IN QUESTA MAGLIA? FOTO

 

MASSIMO CELLINO È GUARITO

 

ANCHE AL PALERMO MANCA IL «BARBERA»: IL POST

 






1 commento

  1. Rubini 114 giorni fa

    Quindi il Catania ammesso nella (nuova) Serie B, grazie ad un sorteggio e alla Storia e al blasone. Storia e blasone, c'è del vero in questo. Chi non ricorda, ad esempio, 'Clamoroso al Cibali', Cantarutti, la vittoria sulla Juventus, immortalata in un film cult con Lino Banfi, nella parte di un poveraccio, un licchino ri l'avvocato Gniellinu. Più che clamoroso, il Catania già con entrambi i piedi nel fallimento, salterebbe così, con volo d'aquila, nella Cadetteria. Per la gioia dei tifosi, anche per il salvataggio della 'matricola' che legittima, per anzianità, il dominio sul calcio siciliano.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *